ISPI Dossier
26 Aprile 2018

Archivio luglio, 2010

Mediterraneo: quali prospettive?

Lo scenario mediterraneo è oggi in profonda trasformazione e in esso si concentrano le grandi sfide geopolitiche dei nostri giorni, dal terrorismo alla sicurezza energetica, dalla proliferazione nucleare ai conflitti culturali. Sul piano della sicurezza, l’area è caratterizzata da un’accresciuta instabilità legata alle ricadute del collasso iracheno, dal conflitto israelo-palestinese e dalle tensioni regionali provocate dal programma nucleare iraniano. Da un punto di vista politico, emergono le incognite sulla questione della “successione” in Egitto, Libia e Algeria. Da un punto di vista economico, invece, nonostante la crisi internazionale, i paesi del Mediterraneo hanno avuto nel 2009 una crescita positiva pari al 2,4% e sembrano avviati a una rapida ripresa. Il vicinato mediterraneo è un’area di grande rilevanza per l’Europa, ma nonostante i progressi fatti dalla PEV e l’istituzione dell’UpM, le politiche dell’Unione europea verso il Mediterraneo si sono dimostrate solo parzialmente adeguate a rispondere alle crescenti sfide e alle esigenze dei paesi delle sponde orientale e meridionale. In parellelo si stanno affermando – e sono sempre più evidenti – gli interessi di vecchi e nuovi attori esterni alla regione, come Stati Uniti, Russia, India, Cina e paesi del Golfo, soprattutto in ambito economico ed energetico, oltre che strategico.

background scenario

 

 

forum

L'UpM può avere un ruolo nella soluzione del conflitto israelo-palestinese?

Nikolas Sarkozy (Presidente Francese): [...] "L’UpM supererà lo stallo attuale. Se i negoziati indiretti tra Israele e Palestina falliscono, il vertice di novembre dell'UPM permetterebbe alla Francia e all'Egitto di sperimentare un nuovo percorso per rilanciare il processo di pace"...

Azraj Omar (giornalista e scrittore algerino): [...] "L’UpM è semplicemente uno scheletro vuoto, una struttura del tutto priva di vita. La cosa che desta meraviglia è che Sarkozy creda tanto in questo progetto, privo di qualsiasi base popolare e caratterizzato dall’improvvisazione"...

commenta

more on

DALL'ISPI

La crisi dell’UpM e il futuro della cooperazione euro-mediterranea (new), Valeria Talbot

Libia: vere riforme oltre la retorica? (new), Arturo Varvelli

The Quest for Intercultural Dialogue in the Euro-Med Region: Opportunities and Challenges (new), Sally Khalifa Isaac

Egypt’s Search for Saving Face: Domestic Politics and Regional Role, Ali El-Sawi and Sally Khalifa Isaac

Infrastrutture energetiche e di trasporto nel Mediterraneo video

L'integrazione regionale nel Mediterraneo: verso la creazione di un'area di libero scambio dopo il 2010?"video

Il futuro del Mediterraneo tra Europa e Stati Uniti video

DA PROMOS



Laboratorio Euro-Mediterraneo, Rapporti del Forum economico e finanziario per il Mediterraneo,
12-13 luglio 2010

 

DAL MONDO

BARCELLONA
(IEMed)
"Report on the Status and Progress of the Euro-Mediterranean Partnership"

LONDRA
(Chatham House)
"The end of the 'Euro-Mediterranean vision'"

WASHINGTON
(CATO Institute)
"EU Could Bring Peace to Middle East"

MADRID
(Real Instituto Elcano)
"The US, the Mediterranean and Transatlantic Strategies"

 

successivo precedente

ISPIChi siamoContatti