ISPI Dossier
24 Gennaio 2018

Archivio luglio, 2012

Europa, la storia continua

OTTIMISMO MODERATO

Sul vertice europeo di fine giugno si sono riversate le speranze per la salvezza dell’Euro. Dopo oltre 20 vertici – ordinari o straordinari – dallo scoppio della crisi, si avvertiva il pericolo di non aver più tempo a disposizione. I mercati non avrebbero perdonato ulteriori posticipi e vaghe dichiarazioni di intenti che nulla avrebbero potuto di fronte agli attacchi speculativi. La metafora del bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno è sempre a portata di mano quando si tratta di un vertice europeo, ma in questo caso vale la pena di essere più ottimisti del solito. Anzitutto perché delle decisioni politiche potenzialmente molto importanti sono state prese in merito alla creazione di una supervisione bancaria a livello europeo, alla ricapitalizzazione delle banche, all’intervento di sostegno dei titoli dei paesi in difficoltà, come l’Italia e la Spagna (meno brillanti sembrano invece le misure per il rilancio della crescita). Ma anche perché la distanza delle posizioni negoziali pre-vertice era tale per cui un esito positivo era tutt’altro che scontato. Permangono ancora molti dubbi sull’efficace implementazione delle decisioni prese, anche perché i dettagli tecnici – estremamente importanti – saranno messi a punto successivamente, ma ciò che conta è che sia emersa una comune volontà di fornire risposte politiche al problema dell’abbraccio mortale banche-stati e a quello dei paesi che pur facendo i “compiti a casa” vedono permanere gli spread sui loro titoli a livelli insostenibili. Certamente sarebbe illusorio pensare che la crisi sia stata risolta d’un colpo e altre decisioni importanti andranno prese nel prossimo futuro (a partire dall’Ecofin del 9 luglio). Ma almeno si è evitato il fallimento del vertice ed è stato avviato un percorso che potrebbe portare all’uscita dalla crisi, a patto però che questo venga completato e seguito con opportuna accortezza.

 

more on

DALL'ISPI

Ritorno al buon senso (new)
Adriana Cerretelli
(Il Sole 24 Ore)

Passi avanti importanti,
attenzione ai dettagli
(new)
Gregorio De Felice
(Intesa San Paolo)

"A sorpresa hanno vinto tutti" (new)
Tre domande a Franco Bruni
(ISPI e Università Bocconi)

Ma è mancata la spinta
verso l'Europa federale
(new)
Rocco A. Cangelosi
(Consiglio Italiano per il Movimento Europeo)

Precedenti:

L'Europa nei piani di Frau Merkel
ISPI Dossier Speciale

Crescita: parole o fatti
ISPI Dossier Speciale

Rischio contagio:
dalla Grecia a noi?

ISPI Dossier Speciale


MULTIMEDIA

Il futuro dell'Europa (new)
Intervista a Jean Claude Trichet
(Ex Presidente BCE)
Class CNBCvideo

 

DAL MONDO

BRUXELLES
(Bruegel)
"What kind of European
banking union?"

LONDRA
(Chatham House)
"Saving the Eurozone:
is a Real Marshall Plan the answer?"

 

successivo

ISPIChi siamoContatti