ISPI Dossier
16 Dicembre 2017

Archivio maggio, 2011

Una nuova diplomazia per l’immigrazione

Negli ultimi anni il tema dell’immigrazione, da fenomeno sociale e questione umanitaria, sta divenendo sempre più un importante fattore di politica internazionale. Dall’esternalizzazione delle politiche di controllo all’utilizzo della ‘minaccia dell’immigrazione’, alle battaglie diplomatiche sull’interpretazione dei trattati di libera circolazione delle persone, il problema coinvolge sempre di più le strategie di per la sicurezza degli stati. Nel contesto delle transizioni politiche in atto in Nord Africa e del conflitto militare in corso sul territorio libico, con la conseguente emergenza, il tema delle migrazioni dall’Africa si impone come una questione nodale soprattutto per l’Europa: non solo per gli stati membri della sponda Sud alle prese con la gestione contingente dell’accoglienza dei flussi dalla Libia e dalla Tunisia ma per l’intero assetto della governance europea del fenomeno migratorio. Risposte politiche e operative realistiche ed efficaci dipendono dalla capacità di rappresentare in modo consapevole la natura complessa dei processi migratori (delle determinanti strutturali e delle dimensioni multidimensionali connesse). E dalla capacità di condividere, in una prospettiva che guardi oltre l’emergenza, strumenti di governo d’area e internazionali che superino le fragilità di quelli attuali.

background scenario

 

forum

Immigrazione: è necessario rivedere il Trattato di Schengen?

Cecilia Malmström (Affari Interni Commissione europea): "E' chiaro che una revisione delle politiche possa essere utile. L'UE ha bisogno di una forte politica di migrazione e di asilo comune. Questo è diventato più evidente negli ultimi mesi, con gli eventi storici che stanno accadendo in Nord Africa. [...]L'immigrazione deve essere opportunamente gestiti garantendo un efficace controllo delle frontiere e il rimpatrio dei migranti irregolari. Non dobbiamo lasciare solo agli Stati membri alle frontiere esterne nell'affrontare situazioni straordinarie".

Tito Boeri (Università Bocconi): "La richiesta di revisione italo-francese apre una prima breccia nel regime di Schengen, una breccia che rischia di venire progressivamente allargata, minando il processo di integrazione europea e riducendo ulteriormente la mobilità del lavoro nel Vecchio Continente. Non servirà affatto a gestire crisi come quella di Lampedusa. Al contrario, le renderà ancora più gravi impedendo che gli immigrati vadano là dove c'è più lavoro per loro. [...] Rischia di diventare la premessa per uno smantellamento dello spazio comune europeo".

commenta

more on

DALL'ISPI

La diplomazia delle frontiere (new) Francesco Grandi

L'equazione sbagliata
degli aiuti allo sviluppo
(new)
Filippo Belloc e Antonio Nicita

L'Europa che non c'è.
Possibile un asilo comune?
(new) Antonio Villafranca

Immigrati e terroristi?
Se la paura è alibi politico
(new)
Marco Lombardi

No a espulsioni collettive:
i diritti dei migranti
(new)
Fulvio Vassallo Paleologo

Se l'immigrazione dall'Africa passa per l'Oriente (new) Lia Quartapelle

The new features of migration flows in the era of globalization (new), three questions to
Isabel Wilkersonvideo

Le mappe del terzo millennio:

Le rotte dell'immigrazione irregolare (new)video

L'esodo dalla Libia (new)video

Eventi:

L'onda dei migranti video

 

DAL MONDO

BERLINO
(German Institute for Economic Research)
"High-Skilled Immigration Policy in Europe"

LONDRA
(The British Journal of Politics & International Relations)
"Protecting Europe and Protecting Migrants? Strategies for Managing Unauthorised Migration from Africa"

MANCHESTER
(Manchester University)
"The EU-Africa migration partnership: an assessment of African leverage"

ROMA
(Centre for Economic and International Studies)
"Immigration, Integration and Terrorism: Is There a Clash of Cultures?"

 

DALLO SCAFFALE

The Migration of Power and North-South Inequalities. The Case of Italy and Libya di Emanuela Paoletti

Hub globale, trincea o pantano? Il futuro del Mediterraneo e il ruolo dell'Europa di R. Gualtieri, J. L. Rhi Sausi

The Euro-Mediterranean migration system di Stéphane de Tapia


ISPIChi siamoContatti