ISPI Dossier
21 Febbraio 2018

Archivio novembre, 2010

Il futuro della Nato

Si apre a Lisbona il vertice dell’Alleanza Atlantica, un evento che non fa parte dell’ordinaria amministrazione. Tre le priorità in agenda: la revisione strategica, la guerra in Afghanistan e i rapporti con la Russia. Si discuterà anche della riduzione delle armi nucleari e convenzionali in Europa e dello scudo antimissile. Il vertice sarà soprattutto un punto di passaggio rilevante in termini politici perché la Nato del 2011 appare in bilico fra declino e nuovi ruoli. Sarà approvato infatti il nuovo “concetto strategico” – l’ultimo fu varato nel 1999 durante la presidenza Clinton – un documento che dovrà dare i terms of reference per i futuri obiettivi dell’Alleanza. Verrà probabilmente riaffermata la centralità dell’articolo 5 del Trattato Atlantico, con la clausola di difesa collettiva, offrendone però un’interpretazione più ampia di quella originaria. La Nato nel prossimo decennio, se non a più lungo termine, dovrà dotarsi di strumenti contro uno spettro di rischi e di minacce molto ampio, che ovviamente comprende un attacco di tipo tradizionale al territorio ma che si allarga ad includere terrorismo, proliferazione delle armi di distruzione di massa, cibernetica e attentati alla libertà di navigazione. Per l’Alleanza si apre quindi una fase di rinnovamento tra compiti nuovi e risorse sempre più esigue.

background scenario

 

forum

Stiamo entrando in un'era post-Nato?

Edward Lucas (Central and eastern Europe correspondent, The Economist): [...] "Sorrisi sul palco, ma dietro le quinte i sospiri saranno la trama del vertice della NATO a Lisbona. Politici di Europa e Stati Uniti lo negheranno ferocemente in pubblico, ma la verità è che stiamo entrando in un'era post-NATO. La guerra in Afghanistan è stata una prova di vita o di morte per l'Alleanza. Se non è riuscita a risolvere le missioni in paesi lontani, non vale il suo prezzo"...

Anders Fogh Rasmussen (Segretario Generale della Nato): [...] "Il nuovo concetto strategico rilancerà l'impegno della Nato. [...] Dovrà rispondere alle nuove minacce (terrorismo, pirateria, proliferazione nucleare). Se vogliamo combattere la maggior minaccia alla nostra sicurezza - il terrorismo - dobbiamo farlo dov'è nato. Ed è quello che stiamo facendo in Afghanistan"...

commenta

more on

DALL'ISPI

Nuovo concetto strategico,
nuova NATO?
(new),
Giancarlo Aragona

Il Vertice della NATO a Lisbona. Aspettative e interrogativi (new),
Alessandro Minuto Rizzo

Il ruolo delle missioni
per il futuro della NATO
(new),
Andrea Carati e Enrico Fassi

NATO and the Resilience of the Great Transatlantic Bargain (new),
Jan Techau

Arab NATO Partners and the Alliance New Strategic Concept (new),
Sally Khalifa Isaac

Precedenti:

Il vertice Nato di Strasburgo-Kehl: successi e prospettive,
Giuseppe Belardetti

France returns to Nato's integrated military system: Sarkozy's sea change?
Chiara Rogate

Afghanistan ed Exit Strategy. Gli americani trent'anni dopo i russi video

 

DAL MONDO

NEW YORK
(New York Times)
"The Peril That NATO Can't Ignore"

LONDRA
(Centre for European Reform)
"NATO, new allies and reassurance"

BUCAREST
(Centre for Defence and Security Strategic Studies)
"Nato In 2009 And Its New Strategic Concept: Between Opportunities And Challenges"

L'AJA
(Cligendael)
"Europe's Virtual Security Debate and a New Transatlantic Relationship"

 

DALLO SCAFFALE

Nato in the 60th Anniversary of the North Atlantic Treaty. Challenges and strategic divergences from national perspectives, ISPI

successivo precedente

ISPIChi siamoContatti