ISPI Dossier
24 Ottobre 2017

Archivio novembre, 2010

India: l’anti-Cina?

Gigante in piena espansione economica, l’India si è conquistata il rango di potenza asiatica e per diversi aspetti mondiale. Secondo alcuni capace di sfidare e superare la Cina. Il recente viaggio del presidente Obama in India, Indonesia, Giappone e Sud Corea in funzione di strategic reassurance anti-cinese sembra, in effetti, aver riaffermato la centralità di New Delhi nel legame con Washington e nella sicurezza asiatica. Sul piano internazionale il governo di Manmohan Singh cerca di assicurarsi un ruolo di primo piano nell’intricata crisi afghana per evitarne le possibili conseguenze, negative per i suoi piani di sviluppo economico e il suo status di potenza regionale. Sul piano militare prosegue invece con la politica di modernizzazione delle Forze Armate, e della marina in particolare, con un occhio attento al potenziamento di quelle cinesi. Le ambizioni internazionali dell’India potrebbero tuttavia trovare un ostacolo nella reale sostenibilità del suo sviluppo. Nonostante gli eccezionali tassi di crescita economica del paese degli ultimi anni, infatti, il sistema infrastrutturale appare ancora carente, il tessuto sociale continua a essere caratterizzato da diseguaglianze sempre più profonde, l’accesso all’impiego per la crescente popolazione giovanile è sempre più difficile, mentre l’apparato burocratico in molti casi costituisce ancora un forte vincolo alla crescita.

background scenario

 

forum

Il modello di crescita indiano meglio di quello cinese?

Nouriel Roubini (economista, New York University): [...] "In passato la Cina è stata una lepre e l'India una tartaruga, ma oggi l'India non ha rivali. La Cina ha davanti una sfida maggiore nel mantenere il proprio tasso di crescita. L'India, invece, si trova sul punto di raggiungere una crescita in doppia cifra ed è un'economia molto più equilibrata"...

Michael Schuman (corrispondente da Honk Hong del Times): [...] "L'India non potrà sfidare l'economia cinese. L'azione del governo cinese garantisce politiche nuove con incredibile rapidità. A confronto il sistema politico indiano appare fratturato, lento e caotico. Il nuovo aeroporto di Pechino e le moderne autostrade cinesi sono modelli di sviluppo innovativi, che contrastano nettamente con le cedevoli infrastrutture di Nuova Delhi e Mumbai"...

commenta

more on

DALL'ISPI

Economia e società nell'India della globalizzazione (new),
Matilde Adduci

India and US: New Partners in Building Asian Security (new),
Brahma Chellaney

Dall'Asia centrale agli Oceani. La politica indiana fra sicurezza e sviluppo economico (new),
Massimiliano Vaghi

India e Cina: l'equilibrio instabile tra l'Himalaya ed il sub-continente (new),
Romeo Orlandi

Precedenti:

L'India e la geopolitica dell'Oceano Indiano: debolezze strutturali e ambizioni globali,
Massimiliano Vaghi

La ricerca di sicurezza energetica dell'India e le sue ricadute sulla politica estera
Michelguglielmo Torri

Eventi:

First Italian-Indian Bilateral Dialogue

Il 'Pianeta India' fra potenza e contraddizioni video

 

DAL MONDO

NEW YORK
(CFR)
"U.S.-India Economic Relations "

NEW DELHI
(Centre for Policy Research)
"Still Under Nehru's Shadow? The Absence of Foreign Policy Frameworks in India"

WASHINGTON
(Foreign Policy)
"The Road to Kabul Runs Through Kashmir"

LONDRA
(The Economist)
"The Delhi consensus"

 

DALLO SCAFFALE

L'India contemporanea. Dall'indipendenza all'era della globalizzazione

precedente

ISPIChi siamoContatti